FAQ - Attuatori pneumatici

Cilindri a norme

Cilindri compatti

Cilindri senza stelo

Attuatori rotativi e oscillanti

...

Cilindri a norme

Qual è la deviazione ammessa della corsa per i cilindri a norme?
Le norme DIN ISO6431 e 6432 consentono una certa deviazione della corsa rispetto al valore nominale dovuta a tolleranze di fabbricazione. Queste tolleranze sono sempre positive. Le deviazioni esatte ammesse sono indicate nella tabella.
Norma Alesaggio
mm
Corsa
mm
Deviazione della corsa ammessa
mm
DIN ISO 6432 8, 10, 12, 16, 20, 25 ...500 +1.5
DIN ISO 6431 32, 40, 50 ...500 +2
32, 40, 50 500...1250 +3.2
63, 80, 100 ...500 +2.5
63, 80, 100 500...1250 +4
125, 160, 200, 250, 320 ...500 +4
125, 160, 200, 250, 320 500...1250 +5

Up

Cosa significa la misura lineare "L1"?
La lunghezza L1 indica la lunghezza di base del cilindro se questo fosse fabbricato con corsa zero. Il segno più si riferisce alla corsa, ossia la lunghezza della corsa viene aggiunta alla lunghezza "L1".

Up

In che modo è possibile proteggere efficacemente uno stelo?
Per i cilindri a norme, Festo offre dei kit di soffietti per proteggere lo stelo da oli, grassi, liquidi acidi, emulsioni, carburanti e altre sostanze. Cilindro a norme secondo VDMA 24562-1 diametro 32...100 mm corsa 250...500 mm

Up

Il cilindro tipo DSNU-... è disponibile con stelo quadrato antirotativo?
Nella versione procedente, la sigla di un cilindro a norme del tipo DSNU-... con stelo quadrato antirotativo era DSNUL-... Oggi, questo cilindro viene prodotto con la sigla DSNU-...-...-Q. Il suffisso "Q" indica lo stelo quadrato. Questi cilindri vengono elaborati utilizzando i numeri dei moduli; questo significa che il codice prodotto definisce solo il cilindro base. Tutte le caratteristiche, come la corsa o lo stelo quadrato antirotativo, vengono selezionate singolarmente nel sistema modulare. Il sistema modulare consente di realizzare combinazioni che, in passato, erano possibili solo con una produzione speciale. La tabella seguente mette a confronto i codici prodotto e le sigle utilizzati in passato con i codici prodotto e le sigle utilizzati oggi.
Vecchi
codici prodotto
Vecchie
sigle
Nuovi
codici prodotto
Nuove
sigle
19585 DSNUL-12-... 193988 DSNU-12...-...-Q
19586 DSNUL-16-... 193989 DSNU-16...-...-Q
19587 DSNUL-20-... 193990 DSNU-20...-...-Q
19588 DSNUL-25-... 193991 DSNU-25...-...-Q

Up

I cilindri a semplice effetto del tipo ESNU-...possono essere utilizzati come cilindri a doppio effetto?
I cilindri della serie ESNU-... con dimensioni nominali dello stelo di 32 e superiori possono essere utilizzati anche come cilindri a doppio effetto. Svitare lo spillo di regolazione della strozzatura nell'attacco di scarico. Sostituirlo con un raccordo (ad es. tipo QS-...). Attenzione: la forza del cilindro è inferiore quando agisce contro la forza effettiva della molla (si riduce di un valore pari alla forza della molla) e maggiore nella direzione contraria (aumenta di un valore pari alla forza della molla).

Up

È possibile raggiungere più di due posizioni predefinite utilizzando i cilindri a norme?
Collegando due cilindri è possibile raggiungere fino a quattro posizioni. I due cilindri vengono collegati in corrispondenza del lato inferiore utilizzando un kit multiposizioni. Cilindro DNC: kit multiposizioni DPNC; Cilindro ADN: kit multiposizioni DPNA

Up

Consumo d'aria dei cilindri a norme
Consumo d'aria teorico (litri standard) a 6 bar per corsa di 10 mm
Alesaggio
mm
Corsa di avanzamento
Nl
Corsa di ritorno
Nl
8 0.0035 0.0026
10 0.0055 0.0046
12 0.008 0.006
16 0.014 0.012
20 0.022 0.018
25 0.034 0.029
32 0.056 0.048
40 0.088 0.074
50 0.137 0.115
63 0.218 0.196
80 0.352 0.317
100 0.550 0.515
125 0.859 0.803
160 1.407 1.319
200 2.199 2.111
250 3.436 3.299
320 5.630 5.412

Up

I cilindri a norme di Festo sono disponibili solo con le corse standard indicate?
I cilindri a norme possono essere prodotti con corse di qualunque lunghezza, fino alla massima corsa specificata.

Up

Qual è la misura delle viti necessaria per montare i cilindri a norme ADN-... ed AEN-...?
I cilindri a norme ADN-...ed AEN-… possono essere montati direttamente senza elementi di montaggio. Entrambi i coperchi (testata anteriore e posteriore) sono fissati alla canna del cilindro con due o quattro viti ciascuno. Queste viti hanno dei filetti femmina che consentono il montaggio del cilindro. Il cilindro può essere montato anche con delle viti completamente passanti. Le misure delle viti per il montaggio del cilindro sono indicate nella tabella.
Alesaggio Misura del filetto
nel cilindro
Misura della vite
per il foro passante
12 M4 M3
16 M4 M3
20 M5 M4
25 M5 M4
32 M6 M5
40 M6 M5
50 M8 M6
63 M8 M6
80 M10 M8
100 M10 M8
125 M12 M10

Up

Festo offre anche cilindri a norme che, a parità di diametro, esercitano una forza maggiore?
Sì, si tratta dei cilindri ad alta potenza. In questo tipo di cilindri, la superficie del pistone viene aumentata poiché la stessa superficie lavora diverse volte in successione. Festo offre i seguenti cilindri a norme come cilindri ad alta potenza (cilindri multipli): ADNH-... , DNCT-...

Up

Il dado dello stelo è compreso nella fornitura dei cilindri a norme tipo DSNU?
I cilindri con alesaggio di 8-20 mm vengono forniti senza dadi per lo stelo. Con alesaggi di 25 mm e superiori, i dadi per lo stelo (filettatura a passo fine) sono compresi nella fornitura.

Up

DSNU variante S2 (stelo passante): le varianti dello stelo K2, K3, K5, K6, K8 e Q hanno il filetto su un solo lato o su entrambi i lati?
K2 (stelo con filetto maschio prolungato): bilaterale; K3 (stelo con filetto femmina): bilaterale; K5 (stelo con filetto speciale): bilaterale; K6 (stelo con filetto maschio accorciato): unilaterale; K8 (stelo prolungato): unilaterale; Q (stelo quadrato): unilaterale

Up

Esistono dei cilindri a norme utilizzabili a temperature superiori a 80 °C?
I cilindri con guarnizione in gomma fluorocarbonica possono essere utilizzati a temperature fino a 120 °C. Questi cilindri presentano nella loro sigla l'indicazione S6.

Up

Festo offre dei cilindri/valvole specifici per il settore automobilistico?
Esistono cilindri, valvole e accessori specificamente sviluppati per il settore automobilistico. Questi componenti sono contenuti in cataloghi specificamente dedicati a questo settore. I cataloghi sono disponibili su CD-ROM in tedesco/inglese/spagnolo, numero di ordinazione 53836.

Up

Cilindri compatti

Qual è la tolleranza della corsa nei cilindri compatti ADVU-...?
La tolleranza della corsa per questo tipo di cilindri è +1 mm. Questo valore si applica indipendentemente dall'alesaggio o dalla lunghezza della corsa.

Up

I cilindri compatti tipo ADVU/L possono essere montati anche utilizzando delle viti completamente passanti nella camicia del cilindro?
Tutti i tipi di cilindri compatti ADVU possono essere montati con viti passanti nella camicia. Un'eccezione è costituita dal cilindro compatto tipo ADVU con diametro di 125. Questo cilindro ha una struttura diversa e, pertanto, non può essere installato con queste modalità. Lo stesso vale per il cilindro tipo ADVUL eccetto per il fatto che, in questo caso, sono presenti 2 fori passanti anziché 4.

Up

Qual è la misura delle viti necessaria per montare i cilindri compatti ADN-... e AEN-...?
I cilindri compatti ADN-...ed AEN-… possono essere montati direttamente senza elementi di montaggio. Entrambi i coperchi (testata anteriore e posteriore) sono fissati alla canna del cilindro con due o quattro viti ciascuno. Queste viti hanno dei filetti femmina che consentono il montaggio del cilindro. Il cilindro può essere montato anche con delle viti completamente passanti. Le misure delle viti per il montaggio del cilindro sono indicate nella tabella.
Alesaggio Misura del filetto
nel cilindro
Misura della vite
per il foro passante
12 M4 M3
16 M4 M3
20 M5 M4
25 M5 M4
32 M6 M5
40 M6 M5
50 M8 M6
63 M8 M6
80 M10 M8
100 M10 M8
125 M12 M10

Up

Qual è la misura delle viti necessaria per montare i cilindri compatti ADVU-... e AEVU-...?
I cilindri compatti ADVU-... e AEVU-... possono essere montati direttamente senza elementi di montaggio. I due coperchi (testata anteriore e posteriore) sono fissati alla canna del cilindro con quattro viti ciascuno. Queste viti hanno dei filetti femmina che consentono il montaggio del cilindro. Il cilindro può essere montato anche con delle viti completamente passanti. Le misure delle viti per il montaggio del cilindro sono indicate nella tabella.
Alesaggio Misura del filetto
nel cilindro
Misura della vite
per il foro passante
12 M4 M3
16 M4 M3
20 M5 M4
25 M5 M4
32 M6 M5
40 M6 M5
50 M8 M6
63 M10 M8
80 M10 M8
100 M10 M8
125 M12 -

Up

Che tipo di maschio per filettare è necessario per tagliare i filetti nella camicia di un cilindro tipo ADVU / AEVU?
Le viti flangiate che collegano la testata anteriore e posteriore alla camicia del cilindro sono strutturate come viti autofilettanti. Questo significa che il filetto viene realizzato dalla vite flangiata stessa mentre viene avvitata.

Up

Che tipo di filetto femmina si trova nello stelo dei cilindri compatti tipo ADVUL-...-S2 (con stelo passante)?
Il filetto di questa variante di cilindro è lo stesso di quello del cilindro a norme ADVU-... con filetto femmina.
Dimensione del cilindro Misura del filetto
ADVUL-12-... M3
ADVUL-16-... M4
ADVUL-20-... M5
ADVUL-25-... M5
ADVUL-32-... M6
ADVUL-40-... M6
ADVUL-50-... M8
ADVUL-63-... M8
ADVUL-80-... M10
ADVUL-100-... M12

Up

È possibile raggiungere più di due posizioni predefinite utilizzando i cilindri compatti?
Collegando due cilindri è possibile raggiungere fino a quattro posizioni. I due cilindri vengono collegati in corrispondenza del lato inferiore utilizzando un kit multiposizioni. Cilindri AND: kit multiposizioni DPNA; cilindri ADVU: kit multiposizioni DPVU

Up

I cilindri a semplice effetto del tipo AEN-...possono essere utilizzati come cilindri a doppio effetto?
L'esecuzione strutturale della serie di cilindri AEN non consente un utilizzo come cilindri a doppio effetto.

Up

Quanto pesano i cilindri della serie ADN/AEN?
Alesaggio Peso base
g
per corsa di 10 mm
g
12 77 12
16 79 14
20 131 21
25 156 23
32 265 30
40 346 37
50 540 51
63 722 59
80 1300 79
100 2154 98
125 2880 117

Up

Festo offre anche cilindri compatti che, a parità di diametro, esercitano una forza maggiore?
Sì, si tratta dei cilindri ad alta potenza. In questo tipo di cilindri, la superficie del pistone viene aumentata poiché la stessa superficie lavora diverse volte in successione. Festo offre i seguenti cilindri compatti come cilindri ad alta potenza (cilindri multipli): ADNH-... , ADVUT-...

Up

Festo offre anche viti per il montaggio dei cilindri pneumatici tipo ADVC e AEVC?
Sì. Poiché alcune misure di viti non si trovano ovunque, le viti di montaggio possono essere ordinate presso Festo. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a contattare direttamente la hotline tecnica.

Up

I cilindri a semplice effetto del tipo AEVU-...possono essere utilizzati come cilindri a doppio effetto?
I cilindri della serie AEVU-... con dimensioni nominali dello stelo di 32 e superiori (ad eccezione del diametro 50) possono essere utilizzati anche come cilindri a doppio effetto. A questo scopo, svitare il filtro nell'attacco di scarico e sostituirlo con un raccordo (ad es. tipo QS-...). Attenzione: la forza del cilindro è inferiore quando agisce contro la forza effettiva della molla (si riduce di un valore pari alla forza della molla) e maggiore nella direzione contraria (aumenta di un valore pari alla forza della molla). Se si ordina un cilindro di dimensione 25 o 50 con ritorno a molla da utilizzare come cilindro a doppio effetto, è necessario indicare sull'ordine che il cilindro tipo AEVU-... dovrà essere utilizzato come cilindro a doppio effetto.

Up

I cilindri Stopper tipo STA/F possono essere utilizzati come cilindri a doppio effetto?
Questo tipo di cilindro può essere utilizzato anche come cilindro a doppio effetto. A questo scopo, è sufficiente svitare il filtro nell'attacco di scarico e sostituirlo con un raccordo (ad es. tipo QS-...). Attenzione: la forza del cilindro è inferiore quando agisce contro la forza effettiva della molla (si riduce di un valore pari alla forza della molla) e maggiore nella direzione contraria (aumenta di un valore pari alla forza della molla).

Up

I cilindri compatti di Festo sono disponibili solo con le corse standard indicate?
La maggior parte dei cilindri compatti possono essere prodotti con corse di qualunque lunghezza, fino alla massima corsa specificata.

Up

Sui cilindri multipli/ad alta potenza tipo DNCT, ADVUT e ADNH, dove può essere eseguito il rilevamento di posizione utilizzando dei sensori di finecorsa?

Poiché solo il primo pistone anteriore (sul lato dello stelo) è dotato di un magnete di rilevamento, il rilevamento della posizione può essere eseguito solo nell'area della scanalatura per sensori sul primo tubo profilato anteriore.

Up

Cilindri senza stelo

Dove può essere utilizzato un cilindro senza stelo?

Un cilindro senza stelo può essere utilizzato per diverse applicazioni, ad esempio sui nastri trasportatori o per il sollevamento verticale in spazi ristretti. Uno dei vantaggi dei cilindri senza stelo è costituito dal fatto che la forza del cilindro è identica in entrambe le direzioni. Inoltre, quando si utilizzano questi cilindri non è necessario osservare il carico di punta dello stelo.

Up

L'utilizzo di ammortizzatori riduce la corsa di un attuatore senza stelo DGPL?

No. I supporti ammortizzatore possono essere montati esternamente a una distanza sufficiente da non interferire con la corsa.

Up

La fornitura di un attuatore lineare tipo DGC contiene già tutti i pezzi necessari se si utilizza il sistema modulare di elementi per scegliere una variante con una posizione intermedia?

La fornitura comprende il supporto ammortizzatore per l'unità a slitta tipo DADP, una o due battute regolabili tipo KYC (per la limitazione meccanica della posizione terminale) e l'ammortizzatore tipo YSR o YSRW.

Tuttavia, il modulo di posizionamento intermedio può essere selezionato nel configuratore del prodotto solo se sono già stati selezionati un ammortizzatore e un limitatore meccanico della posizione terminale.

Ad un attuatore esistente può anche essere aggiunto successivamente un modulo di posizionamento intermedio ordinando i relativi accessori (DADP, DADM, KYC e YSR(W)).

Up

Qual è la lunghezza di un DGPL con slitta prolungata?

Gesamtlänge DGPL

Diametro Lunghezza complessiva L1 + corsa
18 230 mm
25 300 mm
32 380 mm
40 470 mm
50 550 mm
63 650 mm

Up

Come si attiva un cilindro senza stelo?

Esempio di schema circuitale

DGC-Ansteuerung

Up

Su quale coperchio dell'attuatore tipo DGP/L sono situati normalmente gli attacchi di alimentazione?

Le dimensioni 8 e 12 sono disponibili solo con un attacco di alimentazione su ciascun coperchio. Nelle dimensioni 18 e superiori, entrambi gli attacchi di alimentazione sono situati su un lato (eccezione: la variante "D2" ha un attacco di alimentazione su ciascun lato). Nell'esecuzione standard, gli attacchi di alimentazione dell'aria si trovano sul coperchio destro (anello di scorrimento in alto e slitta sul lato posteriore, vedere figura).

 

Up

Un cilindro senza stelo di tipo DGPL-... può essere convertito da una guida scorrevole a una guida con elementi con cuscinetti a sfera?
Sì, è possibile. Per maggiori dettagli, ti preghiamo di contattare il nostro servizio post-vendita.

Up

Con quale frequenza è necessario lubrificare gli elementi con cuscinetti a sfera degli attuatori tipo DGPL/DGEL?
Gli elementi con cuscinetti a sfera installati fino all'anno 2000 sono riconoscibili dall'anello raschiapolvere nero e devono essere lubrificati ogni 400 km. Gli elementi più recenti con raschiapolvere grigio devono essere lubrificati ogni 5000 km o almeno ogni 3 anni. La lubrificazione deve essere eseguita con maggiore frequenza nei seguenti casi: corse > 2000 mm; corse < 50 mm velocità > 2 m/s; aumento del deposito di sporcizia nelle aree circostanti; durante la procedura di lubrificazione, la slitta deve essere spostata sulla guida. (Grassi di lubrificazione ammissibili: KP2K secondo la norma DIN 51825)

Up

Quali sono i grassi omologati per la lubrificazione degli elementi con cuscinetti a sfera degli attuatori tipo DGPL/DGEL?
Il grasso KP2K secondo le specifiche della norma DIN 51825, ad es. Shell Retinax A Klüber Centoplex 2EP Fuchs Notropeen LXG 00 (per diametri fino a 18 mm) Rhenus Norlith STM 2 (per diametri di 25 mm e superiori)

Up

Qual è l'ammortizzatore abbinato a ciascun attuatore lineare DGC?

La tabella seguente contiene i codici prodotto dei relativi ammortizzatori idraulici.

GF - Guida scorrevole
KF - Guida a ricircolo di sfere

  

Diametro della guida

Autoregolante

Autoregolante, progressivo

8
GF/KF
655538 540344
12 655539 540345
18
GF
669624 540346
25
GF
669625 540348
32
GF
669626 540350
40
GF
669627 540352
18
KF
669617 540347
25
KF
669618 540349
32
KF
669619 540351
40
KF
669620 540353

 

Up

Qual è l'ammortizzatore abbinato a ciascun attuatore lineare DGPL?
Diametro nominale Codice prodotto Tipo di ammortizzatore
18 34 571 YSR-8-8-C
25 34 572 YSR-12-12-C
32 34 572 YSR-12-12-C
40 34 573 YSR-16-20-C
50 34 573 YSR-16-20-C
63 34 574 YSR-20-25-C
80 34 574 YSR-20-25-C

Up

Quanto pesano i trascinatori FKP-...?
FKP-... Peso in g
8/12 36
18 102
25/32 234
40 376
50/63 706
80 1950

Up

È consentito installare l'attuatore DGC-... utilizzando solo degli elementi di fissaggio profilati?
Sì, se non è necessario nessun altro supporto centrale, il DGC-... può essere installato utilizzando almeno due elementi di fissaggio profilati.

Up

Come si inseriscono i tasselli scorrevoli nella scanalatura del tubo profilato degli attuatori DGC-...?
Un tassello scorrevole può essere inserito nella scanalatura solo dopo avere rimosso la copertura del DGC. A questo punto, il tassello scorrevole può essere inserito lateralmente nella scanalatura del tubo.

Up

Il trascinatore (FKP) di un cilindro senza stelo DGP-... può essere montato insieme ad un'unità di bloccaggio (KV/KH)?
Il trascinatore (FKP) per gli attuatori tipo DGP-... può essere montato con un'unità di bloccaggio su tutta la gamma di dimensioni.

Up

Cosa bisogna tenere presente relativamente alla corsa quando si ordina un attuatore lineare DGPL/DGC con slitta aggiuntiva?

L'installazione di slitte aggiuntive riduce la corsa impostata di una misura pari almeno alla lunghezza della(e) slitta(e). Se le slitte vengono montate anche sulla guida ad una determinata distanza le une dalle altre, la lunghezza subisce un'ulteriore riduzione, pari alla lunghezza della distanza fra le slitte. Per ritornare alla lunghezza di traslazione inizialmente prevista, al momento dell'ordinazione è necessario aggiungere alla corsa la lunghezza della slitta e, laddove applicabile, la distanza fra le slitte.

Up

I supporti ammortizzatore KYP possono essere montati sulla versione protetta degli attuatori lineari DGPL?
I supporti ammortizzatore KYP possono essere installati sotto la copertura di un attuatore in esecuzione protetta. Prima di installare il KYP, è necessario svitare le viti della copertura. La copertura può quindi essere semplicemente spostata di lato così da poter installare il supporto ammortizzatore.

Up

È possibile sostituire un attuatore DGPL con un DGC?
L'attuatore DGC-GF/KF è compatibile con l'attuatore DGPL-GF/KF. Tuttavia, la sostituzione richiede un piedino adattatore (HPC-xx-SH/SO) per mantenere le stesse misure dal fissaggio a piedini al fissaggio alla slitta. L'interfaccia della slitta dell'attuatore DGC-GF/KF è identica a quella dell'attuatore DGPL-GF/GF. L'attuatore DGC-G (attuatore base) non è compatibile con il DGP (senza guida).

Up

Attuatori rotativi e oscillanti

Come viene definito l'attacco di alimentazione sulla sinistra (AL) e sulla destra (AR) nel caso dell'attuatore DRQD?

La scanalatura per sensori si trova nella parte posteriore e l'albero di uscita si trova sopra. Se gli attacchi di alimentazione sono situati sul lato sinistro (vedere la figura), si tratta della variante AL (attacco di alimentazione a sinistra). Di contro, se gli attacchi di alimentazione sono situati sul lato destro, si tratta della variante AR (attacco di alimentazione a destra).

 

Up

Le indicazioni di carico "statico" e "dinamico" dell'attuatore DRQD fanno riferimento al comportamento dell'attuatore o al comportamento del carico?
Le forze radiali e assiali statiche e dinamiche fanno riferimento all'attuatore. Questo significa che, se l'attuatore non è in movimento, si applicano i valori di carico statico anche se il carico stesso non è statico.

Up

Come si fa a regolare la posizione terminale su un attuatore rotativo DRQD-…?

Gli attuatori rotativi DRQD-... vengono regolati in fabbrica su un angolo di rotazione nominale (90° / 180° / 360° / X°)

Per modificare l'angolo di rotazione:

 

Attuatore rotativo con ammortizzazione della posizione terminale DRQD-…-PPVJ:

  • Per aumentare l'angolo di rotazione: ruotare la vite di regolazione in senso antiorario
  • Per ridurre l'angolo di rotazione: ruotare la vite di regolazione in senso orario

Attuatore rotativo con ammortizzatore DRQD-...-YSRJ:

1. Allentare il dado esagonale con una chiave misura 1 (misura della chiave: 1)

2. Regolare l'angolo di rotazione sul dado esagonale con una chiave misura 2 utilizzando una chiave a forchetta

  • Per aumentare l'angolo di rotazione: ruotare la vite di regolazione in senso antiorario
  • Per ridurre l'angolo di rotazione: ruotare la vite di regolazione in senso orario

3. Serrare il dado esagonale con una chiave misura 1

 

Up

Gli attuatori oscillanti DSM sono disponibili anche con stelo passante cavo?
Sì, la variante con albero DSM-...-FW presenta un foro passante di dimensione 12 o superiore. Le dimensioni DSM-12 e DSM-16 sono dotate di una filettatura M5 e di un diametro del foro di 4,2 mm. Le dimensioni DSM-25 e DSM-32 hanno una filettatura di 1/8" e un diametro del foro di 8,6 mm, mentre la dimensione DSM-40 ha una filettatura di 1/4" e un diametro del foro di 11,5 mm.

Up

Qual è la posizione della linguetta calibrata in un attuatore DRQ?

Guardando verso l'albero di uscita, la linguetta calibrata si trova in alto. L'albero di uscita si muove quindi in senso orario.

Up

Quale tassello scorrevole è compatibile con il profilo per tassello scorrevole dell'albero flangiato con passaggio di tubi e cavi (SD..., E...) sugli attuatori oscillanti DRQD-16...50? (Attuatori rotativi e attuatori oscillanti)

Per il montaggio può essere utilizzato il tassello scorrevole HMBN-5-2M5 il cui codice prodotto è 186566.

Up

Consumo d'aria degli attuatori oscillanti DRQ
Tipo Consumo d'aria
a 6 bar e con angolo di oscillazione di 90°
DRQ-16-... 0,019 l/corsa
DRQ-20-... 0,037 l/corsa
DRQ-25-... 0,076 l/corsa
DRQ-32-... 0,159 l/corsa
DRQ-40-... 0,296 l/corsa
DRQ-50-... 0,583 l/corsa
DRQ-63-... 1,175 l/corsa
DRQ-80-... 2,369 l/corsa
DRQ-100-... 4,738 l/corsa

Up

Consumo d'aria degli attuatori oscillanti DRQD
Tipo Consumo d'aria
a 6 bar e con angolo di oscillazione di 180°
DRQD-6-... 0,009 l/corsa
DRQD-8-... 0,018 l/corsa
DRQD-12-... 0,038 l/corsa
DRQD-16-... 0,078 l/corsa
DRQD-20-... 0,137 l/corsa
DRQD-25-... 0,263 l/corsa
DRQD-32-... 0,542 l/corsa
DRQD-40-... 0,873 l/corsa
DRQD-50-... 1,724 l/corsa

Up

Consumo d'aria degli attuatori oscillanti DSR e DSRL
Tipo Consumo d'aria
a 6 bar e con angolo di oscillazione di 180°
DSR-10-..
DSRL-10-....
0,017 l/corsa
DSR-12-..
DSRL-12-....
0,046 l/corsa
DSR-16-..
DSRL-16-....
0,1 l/corsa
DSR-25-..
DSRL-25-....
0,225 l/corsa
DSR-32-..
DSRL-32-....
0,454 l/corsa
DSR-40-..
DSRL-40-....
0,994 l/corsa

Up

Consumo d'aria dei moduli oscillanti DSM
Tipo Consumo d'aria
a 6 bar
DSM-6-... 0,0006 l/corsa
con angolo di oscillazione 90°
DSM-8-... 0,0007 l/corsa
con angolo di oscillazione 90°
DSM-10-... 0,0055 l/corsa
con angolo di oscillazione 90°
DSM-12-... 0,082 l/corsa
con angolo di oscillazione 270°
DSM-16-... 0,163 l/corsa
con angolo di oscillazione 270°
DSM-25-... 0,288 l/corsa
con angolo di oscillazione 270°
DSM-32-... 0,632 l/corsa
con angolo di oscillazione 270°
DSM-40-... 1,168 l/corsa
con angolo di oscillazione 270°

Up

...

Perché la dimensione del pistone della mini-slitta tipo DGSL non corrisponde alle indicazioni del codice di ordinazione?

Questo è stato fatto per rendere la mini-slitta DGSL più facilmente confrontabile con la precedente mini-slitta SLT, che ha due pistoni e che quindi, se confrontata con la mini-slitta DGSL, avrebbe una forza del cilindro maggiore a fronte delle stesse dimensioni. Per questa ragione, il pistone sulla DGSL è sempre di un gradino più grande rispetto a quanto specificato nel codice di ordinazione, in modo tale da raggiungere la forza del cilindro di una slitta SLT delle stesse dimensioni.

Up

Qual è la coppia di serraggio del dado di fissaggio di un EGZ?

La coppia di serraggio massima del dado di fissaggio sulla camicia del cilindro dell'EGZ, a fronte di una profondità di avvitamento minima (in base alla larghezza del dado), è la seguente:

Tipo Coppia di serraggio
EGZ-6 Max. 8 Nm
EGZ-10 Max. 20 Nm
EGZ-16 Max. 50 Nm

Up

Quando deve essere grande il foro per un cilindro EGZ?

Affinché l'o-ring del cilindro EGZ possa sigillare l'attuatore nel foro, devono essere rispettati i seguenti diametri del foro:

 EGZ

Tipo Diametro del foro d1
EGZ-6 7.6 H7
EGZ-10 12 H7
EGZ-16 18.5 H7

 

Up

Come si fa per attivare un cilindro con unità di bloccaggio?

In caso di una caduta di pressione, lo stelo viene bloccato. L'unità di bloccaggio viene controllata separatamente.

Esempio di schema circuitale

Sample circuit diagram

Up

Come si presenta un sistema di comando a due pressioni per un cilindro con stelo?

Due schemi circuitali esemplificativi

2-Druck-Steuerung

Up

Come si attiva un cilindro a più posizioni?

Esempio di schema circuitale

Mehrstellungszylinder

Up

Cosa significano i suffissi dei cilindri, ad es. S2 o R8?
La maggior parte dei cilindri è disponibile in diverse varianti. Queste varianti vengono identificate aggiungendo un suffisso al codice di ordinazione.
Variante Caratteristica Descrizione
Q Stelo quadrato Protezione antirotativa
S2 Stelo passante I tipi di filettatura alle due estremità dello stelo sono identiche.
S20 Stelo passante cavo Versione adatta per applicazioni con il vuoto
S6 Guarnizioni resistenti alle alte temperature, fino a max. 120 °C Resistenza alla temperatura
S10 Movimento uniforme (slow speed) alle basse
velocità di traslazione
Versione adatta per corse lente con un andamento
costante della velocità, senza effetto stick-slip su tutta la corsa del cilindro.
La guarnizione contiene grassi siliconici (non priva di grasso siliconico)
S11 A basso attrito (low friction) Speciali guarnizioni riducono notevolmente l'usura del sistema.
In questo modo si riduce significativamente la pressione di azionamento.
La guarnizione contiene grassi siliconici (non priva di grasso siliconico)
CT Senza rame, PTFE e silicone
R3 Elevata protezione contro la corrosione Tutte le superfici esterne dei cilindri rientrano nella classe di resistenza
alla corrosione 3 definita dalla norma Festo 940 070. Lo stelo è
in acciaio resistente alla corrosione e agli acidi.
R8 Protezione contro la polvere mediante raschiapolvere Il cilindro è dotato di uno stelo cromato duro e di un
raschiapolvere rigido che assicura una protezione contro sostanze secche e polverose.
K2 Stelo con filetto maschio prolungato
K3 Stelo con filetto femmina
K5 Stelo con filetto speciale Filettatura metrica a norme ISO
K7 Stelo con filettatura esterna Superfici speciali
K8 Stelo prolungato
K10 Stelo in alluminio anodizzato
liscio
Particolarmente adatto per l'impiego in ambienti di saldatura:
- protezione contro gli spruzzi di saldatura
- carico movimentato ridotto
- superficie più dura rispetto all'acciaio
- lunga durata
KP Con perno di bloccaggio Unità di bloccaggio incorporata sullo stelo
EL Con sistema di blocco a finecorsa Il blocco positivo a finecorsa funge da protezione anticaduta
per applicazioni di sicurezza. In caso di caduta di pressione, lo stelo
viene bloccato nella posizione finale per evitarne la caduta.

Up

Qual è la differenza fra un cilindro a semplice effetto e un cilindro a doppio effetto?
Un cilindro a semplice effetto avanza o retrocede per mezzo dell'aria e il suo movimento viene invertito nella direzione opposta rispetto alla sua posizione normale mediante una molla incorporata. In un cilindro a doppio effetto, il movimento viene realizzato in entrambe le direzioni per mezzo dell'aria.

Up

Quale ammortizzatore è abbinato ad ogni slitta SLT-...?
Attuatore Ammortizzatore Cod. prod.
SLT-10 YSRT-5-5-C 649653
SLT-16 YSRT-7-5-C 649654
SLT-20 YSRT-8-8-C 649655
SLT-25 YSRT-12-12-C 649656

Up

Le indicazioni di carico "statico" e "dinamico" degli attuatori tipo SLT/SLF/SLS e DFP fanno riferimento al comportamento dell'attuatore o al comportamento del carico?
Caratteristiche dell'attuatore: se l'attuatore non è in movimento, si applicano i valori di carico statico anche se il carico stesso non è statico.

Up

È possibile impostare il gioco della guida sulla mini-slitta SLT?

No, i cuscinetti vengono tensionati durante l'installazione in modo tale da risultare senza gioco.

Up

L'unità a slitta tipo SPZ può essere rilevata da entrambi i lati con un sensore di finecorsa?
In questo cilindro, il sensore di finecorsa è installato su una guida di montaggio per sensori. Teoricamente, la guida può essere installata su entrambi i lati dell'attuatore. Tuttavia, poiché il magnete permanete è inserito solo su un lato della slitta, il rilevamento mediante un sensore di finecorsa è possibile solo su quel lato.

Up

Qual è la coppia di serraggio massima ammessa per i cilindri EGZ-...?
La coppia di serraggio applicata ai filetti maschi dei cilindri filettati EGZ-... non deve superare i limiti seguenti:
Dimensione del cilindro Coppia di serraggio max.
Nm
EGZ-6-... 8
EGZ-10-... 20
EGZ-16-... 50

Up

Qual è la rastremazione dell'estremità dello stelo conico del morsetto orientabile lineare CLR-...?
Il cono sullo stelo ha una rastremazione di 1:10, pari ad un angolo di 2° 51' 36''.

Up

Festo fornisce anche cilindri per un intervallo di temperatura fino a -40 °C?

Sì, Festo offre anche cilindri per l'intervallo di temperatura basso, fino a -40 °C.

Up

È possibile ordinare un cilindro pneumatico con un pistone passante cavo?
Festo offre diverse serie di cilindri pneumatici che possono essere ordinati anche con uno stelo passante cavo. Si tratta dei cilindri di tipo ADVU-..., DZF-..., DNC-..., DMM-..., DSL-..., DSM-... e DSRL. La variante con stelo passante cavo è contrassegnata dal suffisso S20. Ad es. DNC-32-100-PPV-A-S20

Up

Il sensore di finecorsa deve essere ordinato separatamente per i cilindri con pistone magnetico?
Festo offre un'ampia gamma di sensori di finecorsa e non può quindi indicare preventivamente il sensore di finecorsa più appropriato per ogni singola applicazione. Per questo, i sensori di finecorsa devono essere ordinati separatamente.

Up

Festo offre anche dei cilindri telescopici?
Festo offre cilindri in una vasta gamma di forme e varianti. Tuttavia, la gamma dei nostri prodotti non copre qualunque possibile modello. I cilindri telescopici sono fra i pochi articoli non compresi nella nostra offerta.

Up

I cilindri e le valvole di Festo possono essere azionati anche con aria compressa non lubrificata?
Dati i materiali con cui sono realizzati e la loro lavorazione, la maggior parte dei componenti pneumatici Festo sono progettati per funzionare con aria compressa filtrata lubrificata o con aria compresa filtrata non lubrificata. Questi componenti vengono sottoposti a una lubrificazione di fabbrica durante l'assemblaggio e possono quindi essere utilizzati senza alcun lubrificatore. In ogni caso, è necessario installare un filtro in grado di trattenere sostanze inquinanti di 40 micron. I componenti che presentano l'indicazione "aria compressa filtrata non lubrificata" come mezzo di lavoro vengono sottoposti da Festo a controlli a campione utilizzando aria compressa filtrata non lubrificata in condizioni di test. Se specificato nei dati tecnici, è necessario utilizzare filtri con un grado di capacità filtrante da 5 a 10 micron. Nel caso di aria fortemente contaminata, consigliamo di prefiltrare l'aria con un filtro da 40 micron. Consigliamo di lavorare con aria compressa filtrata lubrificata negli ambienti soggetti a condizioni ambientali e operative estreme, ad esempio nel caso in cui siano richiesti movimenti del cilindro estremamente rapidi (superiori a 2 m/s). Il funzionamento a secco non è più realizzabile se il sistema è già stato azionato con aria compressa lubrificata. Poiché l'aria compressa lubrificata lava via la lubrificazione di fabbrica, i componenti devono essere sempre utilizzati con aria compressa lubrificata negli impieghi successivi. Se si desidera passare al funzionamento con aria compressa non lubrificata, è necessario ripetere la lubrificazione di fabbrica su tutti i componenti.

Up

Qual è la differenza fra i sensori di finecorsa a due fili e i sensori di finecorsa a tre fili?
Generalmente, i sensori di finecorsa sono dotati di un LED integrato. Nel sensore di finecorsa a due fili, pertanto, il LED è collegato in serie, determinando una caduta di tensione di 3...4 volt. Al contrario, nel sensore di finecorsa a tre fili, il LED è montato in parallelo e non provoca alcuna caduta di tensione. Anche gli interruttori Reed a due fili senza LED non sono soggetti a cadute di tensione.

Up

I cilindri pneumatici possono essere utilizzati anche con mezzi di lavoro liquidi (fluidi a bassa pressione)?
Le guarnizioni degli attuatori pneumatici non sono progettate per l'utilizzo con fluidi idraulici. Inoltre, sussiste il rischio che il materiale di tenuta subisca una corrosione chimica per effetto del fluido.

Up

Quale forza può esercitare un cilindro?

La forza teorica di un cilindro pneumatico può essere calcolata con la formula seguente:
F [N] = p [bar] x A [cm²] x 10

Esempio: un cilindro con un diametro nominale di 100 mm ha una superficie di 78,5 cm². Ad una pressione di azionamento di 6 bar, questa superficie esercita una forza di circa 4700 N (78,5 x 6 x 10).

Up

Qual è la pressione massima ammessa e la sollecitazione di trazione massima ammessa sui giunti snodati Flexo FK-...?
Tipo Pressione e sollecitazione di
trazione N massima ammessa
FK-M4 750
FK-M5 1200
FK-M6 1200
FK-M8 2500
FK-M10 5000
FK-M10x1,25 5000
FK-M12 5000
FK-M12x1,25 5000
FK-M16 10000
FK-M16x1,5 10000
FK-M20 10000
FK-M20x1,5 10000
FK-M24 24000
FK-M27x2 30000
FK-M36x2 40000

Up

Come si fa ad arrestare un cilindro pneumatico privo di freno supplementare o unità di bloccaggio durante il funzionamento?
A condizione che un certo grado di sovracorsa e sottocorsa fino alla posizione di arresto non ponga alcun problema per l'applicazione, le valvole antiritorno pilotate possono arrestare il cilindro durante il funzionamento. Queste valvole a basso costo bloccano l'aria nelle due camere del cilindro, impedendone così l'ulteriore spostamento.

Up

A quale velocità può spostarsi un cilindro a una determinata pressione di azionamento?

Non è possibile dare indicazioni generali valide a questo riguardo. La velocità massima o il tempo di spostamento massimo raggiungibile dipende dai parametri specifici dell'applicazione. Ad influire sono fattori come ad es. la dimensione del cilindro, la corsa del cilindro, la decelerazione di fine corsa, la posizione di montaggio, ev. le masse da spostare e le forze esterne nonché il controllo del cilindro (valvole e tubi).
Per determinare il tempo di spostamento raggiungibile è possibile utilizzare il nostro programma di dimensionamento pneumatico "ProPneu". Il programma può essere scaricato dalla "Download area" della homepage di Festo alla voce "Download software --> Gruppo prodotti Tools per la progettazione - Dimensionamento pneumatico ProPneu".

Up

Come si regola la velocità di traslazione di un cilindro pneumatico?
La velocità di traslazione di un cilindro pneumatica si regola mediante la quantità d'aria. La regolazione può avvenire in due modi: controllando l'aria in ingresso (strozzatura dell'alimentazione) o l'aria in uscita (strozzatura dello scarico). La quantità d'aria viene generalmente controllata con un regolatore di portata unidirezionale.

Up

Qual è il compito della decelerazione di finecorsa pneumatica e come funziona?
L'energia cinetica viene calcolata moltiplicando la massa per la velocità (J = 0,5 m x v²). Un cilindro in posizione terminale deve essere in grado di trasformare quest'energia senza danneggiarsi. Generalmente, la massa che un cilindro deve spostare non può essere influenzata. Pertanto, si tenta di mantenere la velocità alla posizione terminale quanto più bassa possibile. A seconda dell'alesaggio, l'aria di scarico viene bloccata negli ultimi centimetri della corsa e viene rilasciata solo attraverso un punto di strozzatura (con strozzatura regolabile). Questo fa sì che, per alcuni momenti, si formi una contropressione molto più elevata che contrasta il movimento. La velocità del cilindro viene ridotta significativamente in poco tempo e, se la decelerazione di finecorsa è impostata correttamente, l'energia cinetica residua rimane al di sotto del limite massimo ammesso. I cilindri con decelerazione di finecorsa pneumatica sono contrassegnati dalle lettere PPV nella loro sigla.

Up

Dove posso trovare il supporto sensore per l'unità di guida Mini DFC-6/10?

La fornitura dell'unità di guida comprende due supporti per i sensori SME/SMT-10, completi di materiale di montaggio. È possibile ordinare un supporto sensore di ricambio indicando il codice prodotto 391321.

Up