Design di produzione di dispositivi lab-on-a-chip

Insieme più rapidamente sul mercato

La diagnostica in vitro mobile è un mercato in crescita. I test rapidi e affidabili al Point-of-Care sono sempre più richiesti. Avendo Festo come partner, scienziati, università, start-up e anche produttori affermati possono portare con maggiore rapidità sul mercato i sistemi lab-on-a-chip e avviare immediatamente la produzione in serie. Ciò è possibile grazie alla Collaborative Engineering e a un sistema modulare con sottosistemi pronti per l'installazione e pre-testati.

Un sistema semplice per soluzioni affidabili

Festo offre un sistema modulare di componenti collaudati: questi includono, ad esempio, cilindri miniaturizzati per gli attuatori negli spazi più ristretti, valvole miniaturizzate per il controllo di canali densamente impacchettati e sensori miniaturizzati per il monitoraggio della pressione o della posizione del lab-on-a-chip.

Progettiamo un blocco valvole adatto in base al layout del vostro chip microfluidico e selezioniamo i moduli che meglio soddisfano le vostre specifiche. Integriamo i componenti su blocchi valvole, in modo tale da controllare con precisione le membrane dei chip microfluidici. Ciò garantisce che le sostanze chimiche vengano trasportate dai serbatoi alle camere di reazione nell'ordine corretto, per processi affidabili e riproducibili.

Sottosistema pronto per l'installazione: gli steli attivano le membrane del chip microfluidico.

Quando si tratta di progettazione, Festo non si affida solo all'elettricità, ma sempre più alla pneumatica. I componenti molto compatti funzionano in modo estremamente affidabile con una generazione di calore minima. Aspetto importante, poiché le sostanze chimiche impiegate sono spesso sensibili al calore. Si può pertanto fare a meno di componenti aggiuntivi per il raffreddamento. Grazie alla generazione integrata di pressione e vuoto, non è necessaria un'alimentazione d'aria esterna.

Il comando dei processi nelle soluzioni Festo non richiede software complessi. Il cliente non deve ricorrere a " of unknown provenance", ad esempio. In questo modo si risparmiano ulteriori controlli e si evitano possibili rischi.

Con la Collaborative Engineering direttamente nella produzione di serie

I tecnici Festo supportano il cliente fin dalla primissima fase di progettazione. Sulla base della sequenza di processo definita, il dosaggio, progettano il blocco valvole appropriato e selezionano i moduli del sistema che meglio soddisfano le specifiche. Possono accedere a elementi di base che integrano già due o più componenti sotto forma di unità funzionali, in base a requisiti quali lo spazio o la portata.

Il cliente riceve molto rapidamente dei campioni che mappano il processo di automazione, risparmia inoltre i cicli di ottimizzazione dispendiosi in termini di tempo e costi. Le sovrastrutture di campione sono sottosistemi già pronti per l'installazione e pre-testati. Dopo il proof-of-concept, la produzione in serie può iniziare immediatamente.

Senza sovrastrutture di campioni proprie o test manuali al sistema pronto per la serie.

Senza sovrastrutture di campioni proprie o test manuali al sistema pronto per la serie.

Collaudate, certificate e consegnate in modo affidabile

Le soluzioni sviluppate congiuntamente sono costituite da componenti standard che Festo, in qualità di fornitore leader a livello mondiale nel campo della tecnica dell'automazione, è in grado di fornire in grandi quantità e nel più breve tempo possibile. La gestione della qualità di Festo è certificata secondo la norma ISO 13485. I sistemi e i componenti sono molto affidabili grazie allo standard industriale e hanno dato buoni risultati nell'automazione industriale. Allo stesso tempo, i requisiti della normativa sui dispositivi diagnostici in vitro IVDR sono stati integrati nello sviluppo.

Insieme a Festo, il modo più rapido per produrre in serie un nuovo sistema lab-on-a-chip è anche il più economico e sicuro.

Esempio di sottosistema pronto per l'installazione di Festo

Esempio di sottosistema pronto per l'installazione di Festo
  • Valvola miniaturizzata VOVK: estremamente piccola, con una larghezza di soli 6 mm
  • Blocco valvole e piastre canale: personalizzazione e modularità
  • Sensore di finecorsa SMT: ottimizzazione dello spazio e sicurezza
  • Pistone del cilindro compatto AEN: potenza e robustezza
  • Raccordo a innesto QS e collegamento delle tubazioni: tutto da un unico fornitore

Articolo interessante

Panoramica