Produzione di batterie nell'eMobility

Digatron Systems si affida a Festo e Arcotec-Gruppo FIZ

Presa, manipolazione e bloccaggio di oggetti efficienti grazie ai giusti sistemi hangling e IO-Link

DIGATRON SYSTEMS, è parte integrante di DIGATRON GROUP che possiede oltre cinquant’anni di esperienza, competenze e conoscenza del mercato nella produzione di batterie e sistemi di collaudo.

Gruppo nato per rispondere strategicamente alla forte crescita della domanda di macchinari per la produzione e la ricarica di batterie agli ioni di litio, offrendo uno sportello unico ai diversi produttori, e che vanta una presenza a livello internazionale, con stabilimenti di produzione in Germania, Stati Uniti, Cina e India.

Il concetto di Smart Hub di DIGATRON SYSTEMS

Dalle batterie per telefoni cellulari alle batterie per veicoli elettrici, fino alle batterie per sottomarini, DIGATRON SYSTEMS è specializzata nello sviluppo e nella produzione di soluzioni per la produzione, il test e la formazione per tutti i tipi di batterie, ai quali si aggiungono sistemi di simulazione altamente dinamici per altri tipi di accumulo di energia elettrica come celle a combustibile, super-condensatori e azionamenti ibridi. “Partiamo dalla materia prima per arrivare al prodotto finito, e ci occupiamo di verificare l’intero processo tramite un controllo qualità integrato nella linea”, racconta Stefano Pol, Fondatore e direttore tecnico DIGATRON SYSTEMS. “Il settore che forniamo è molto innovativo, complesso e integrato a vari livelli. Per questo serve grande capacità di interazione col cliente e forte competenza delle persone in tutti i suoi settori e processi. Aspetti che vediamo ogni giorno nel nostro team di esperti, che mettono a disposizione la profonda conoscenza del processo di produzione delle celle garantendo flessibilità e customizzazione delle soluzioni”.

Tra i valori dell’azienda c’è la costante ricerca di nuove soluzioni utili a semplificare il processo produttivo, “l’obiettivo è ottenere il massimo con il minimo uso di materiali e al contempo aumentare le performance dell’automazione”, spiega S. Pol. “Questo ci ha portati ad ampliare il concetto di Smart Working coinvolgendo collaboratori, partner e gli stessi clienti nella creazione di uno Smart Hub interno, dove condividere competenze ed esperienze. Una gestione che permette di rendere processo e sviluppo più efficienti e sostenibili, dal momento che i progetti vengono seguiti anche da remoto”.

Le macchine realizzate da DIGATRON SYSTEMS possono essere monitorate a distanza, “così da poter fornire ai nostri clienti il supporto tecnico necessario, e garantire acquisizione e trasferimento dati alla sede di controllo”, continua S. Pol. “In questo ci è venuta in aiuto Festo, che con strumenti come FluidDraw, di facile utilizzo e collegato al loro catalogo, ci fornisce documenti completi di tutte le informazioni necessarie. Inoltre, le soluzioni da loro proposte dialogano in modo trasparente con Siemens, rendendoci più semplice gestione, tracciabilità e monitoraggio dei processi di produzione nelle nostre macchine”.

Festo come fornitore unico: precisione e sistemi integrati

L’attenzione al mercato di DIGATRON SYSTEMS l’ha portata a seguire sempre più da vicino il trend dell’eMobility, “così da supportare i nostri clienti nella ricerca e sviluppo industriale di soluzioni sempre più performanti per la produzione e formazione di celle, oltre a sistemi di accumulo di energia elettrochimica”, spiega S. Pol. “Il mondo in cui si inseriscono le nostre macchine chiede player di alto livello, la Germania è il faro europeo legato alle batterie e la collaborazione con Festo nasce proprio dall’esigenza di trovare un fornitore unico che fosse in grado di supportarci con la giusta tecnologia e garantisse soluzioni di qualità e affidabili nel tempo”.

Velocità, ripetibilità di precisione e posizionamento, queste le richieste del mercato per chi produce batterie, “e per rispondere è necessario pensare alle giuste movimentazioni, quindi per finalizzare i progetti delle diverse macchine abbiamo dovuto migrare sulla parte motion, così da migliorare i movimenti”, spiega S. Pol. “In questo ho trovato fondamentale l’aiuto da parte del personale Festo, soprattutto nella scelta dei componenti e nella loro configurazione finale che ci ha permesso di ottimizzare il funzionamento e la calibrazione”.

Dalla pneumatica tradizionale, che comprende cilindri, valvole e pinze, all’automazione elettrica “nelle nostre macchine sono presenti sia la tecnologia handling sia i sistemi integrati IO-Link per garantire efficienza nella presa, manipolazione e bloccaggio di oggetti”, continua S. Pol. “Tutte le soluzioni sono state utili a finalizzare progetti di macchina che rispondessero alle esigenze di mercato, che comprendo articoli pneumatici adeguati al settore delle batterie alla vasta gamma di assi servo-motorizzati, di facile applicazione e disponibili in diverse taglie e potenze”.

Una partnership per garantire supporto continuo

Per realizzare il progetto sviluppato con DIGATRON SYSTEMS c’era la necessità di integrare soluzioni meccaniche, elettroniche ed elettromeccaniche, “quindi da parte nostra era fondamentale supportarli nella continua innovazione, proponendo soluzioni sempre aggiornate- Una collaborazione resa possibile anche grazie al distributore Arcotec”, racconta Alessandro Ferioli, Head of Distributors in Festo Italia. “La vicinanza strategica del distributore al cliente ha permesso un supporto continuo, così da intervenire in anticipo su eventuali problematiche. Da non sottovalutare, inoltre, la prontezza di consegna grazie a un magazzino dedicato, che ha risolto parte delle problematiche legate a questo periodo di difficile reperibilità di materiale”.

La partnership tra le tre realtà ha avuto inizio un anno fa “e ha comportato sei mesi di intenso lavoro”, spiega Stefano Moschetta, Owner di Arcotec srl. “La difficoltà di reperire il materiale per la realizzazione della macchina ci ha spinti a cercare una soluzione alternativa sempre ad alto profilo tecnologico”. La riuscita di questo progetto è frutto di uno sforzo condiviso, “per questo ringrazio tutte le figure coinvolte: Pierluigi Ballestra, tecnico di vendita, e i referenti Festo con i quali abbiamo raggiunto l’obiettivo prefissato e ci rende pronti alle sfide che il mercato propone”.

Arcotec Srl fa parte del Gruppo FIZ, che nasce nel 1982 “e nel corso di 40 anni è passato da una singola azienda a una realtà di 11 aziende ben radicate nel territorio del nord Italia, con un raggio d’azione internazionale”, racconta l’Ingegnere Matteo Zampieri. “La forza del Gruppo è la condivisione di 11 magazzini, di oltre 35000 mq, che offrono alla clientela un livello di servizio di fornitura industriale unico in Italia”.

Componenti delle migliori marche e personale esperto sempre a disposizione per consulenze o progettazioni di impianti, “questa la mission che ci guida”, prosegue M. Zampieri. “I campi di competenza sono: pneumatica, trasmissione del moto e della potenza, oleodinamica, strutturale con profili di alluminio, elettronica e tutto il materiale legato al mondo della fornitura industriale. A questo si aggiungono consulenze tecniche, progettazioni e realizzazioni di centrali oleodinamiche, così come gli impianti pneumatici Festo”.

La partnership tra Festo e un network specializzato di distributori, di cui fa parte Arcotec Srl – Gruppo Fiz, permette la combinazione di prodotto e servizio, “in quanto fornire il solo componente non risponde pienamente alle esigenze di mercato”, continua A. Ferioli. “Ecco perché la strategia Festo prevede un team dedicato alla rete distributiva, che a sua volta mette a disposizione esperienza, conoscenza del cliente finale e il supporto con servizi all’avanguardia”.

“A fare la vera differenza – sottolinea S. Pol –, infatti, sono le persone con cui abbiamo avuto modo di collaborare, perché hanno saputo capire i progetti e ci hanno aiutato a creare una macchina performante per la tipologia di prodotti manipolati”.

Panoramica